Codici medioevali e il disco cifrante

Nel medioevo i cifrari sono soprattutto monografici: nomi e frasi convenzionali vengono sostituiti da simboli speciali. Un altro noto cifrario basato su un macchinario fu il disco cifrante dovuto al famoso architetto L.B.Alberti: il disco era composto di due cerchi cifranti concentrici, uno esterno fisso con 24 caselle contenenti 20 lettere latine maiuscole (inclusa la Z, con U=V ed escluse H J K W Y) ed i numeri 1 2 3 4 per il testo in chiaro; ed uno interno mobile, con le 24 lettere latine minuscole per il testo cifrato.

[adsense:block:adcontenuto]

Le 20 lettere maiuscole erano messe in ordine alfabetico, mentre le 24 maiuscole erano in disordine, ciò costituendo un passo in avanti rispetto al codice di Cesare. Fissata una lettera maiuscola come indice (ad es. B), si doveva spostare il disco mobile interno e scrivere, come prima lettera del crittogramma, la lettera minuscola (nel nostro caso j) che corrispondeva alla B; quindi cifrare alcune parole con la lista risultante.

I numeri 1 2 3 4 servivano da caratteri nulli. Quando si decideva di cambiare la lista cifrante, si scriveva la nuova lettera chiave in maiuscolo, in modo da indicare chiaramente al corrispondente il cambio di lista. Ciò fatto, si portava quella lettera ad affacciare l'indice B ed in questa nuova posizione si cifravano le altre parole secondo la nuova lista. Per aumentare la segretezza (le lettere maiuscole costituivano un aiuto non solo per il corrispondente ma anche per il "nemico"), l'Alberti suggeriva di usare uno dei quattro numeri per segnalare il cambio di alfabeto.

Risorse per sviluppo: 

Ti potrebbero anche interessare:

Telepay Light

 

È la naturale evoluzione di Telepay Classic, una soluzione tecnologica proposta da SSB (Società per i servizi bancari) fin dal 1977 per i pagamenti elettronici sicuri con carta di credito.
Risorse per sviluppo: 

Direct Marketing ed Email Marketing: Differenza e confronto

I pionieri del direct marketing (DM) Bob Stone, Martin Baier e Henry J. Hoke Jr parlavano della disciplina del direct marketing come un sistema interattivo di marketing che usa uno o più mezzi pubblicitari per scaturire una risposta misurabile e quantificabile e una transazione in qualsiasi luogo, con in più la possibilità non indifferente che tutta questa attività sia conservata in un apposito archivio (database).

Internet Marketing: 

MANUALE SULLA SICUREZZA INFORMATICA

[toc]

Intro

Questo è un manuale trovato girando per la rete ed è liberamente distribuile a detta dell'autore di cui  trovate tutte le informazioni in fondo al manuale. La formattazione non è ancora sistemata al meglio, ci scusiamo per i  disagi provvederemo al più presto.
 

Là fuori è una giungla

I giornalisti di stampa e TV si buttano a pesce sulle periodiche in­vasioni di virus.

Risorse per sviluppo: