Messaggio di errore

  • Deprecated function: Methods with the same name as their class will not be constructors in a future version of PHP; views_display has a deprecated constructor in include_once() (linea 3469 di /home/cmswiki/public_html/includes/bootstrap.inc).
  • Deprecated function: Methods with the same name as their class will not be constructors in a future version of PHP; views_many_to_one_helper has a deprecated constructor in require_once() (linea 127 di /home/cmswiki/public_html/sites/all/modules/ctools/ctools.module).

Drupal Integrare Token e Webform

AllegatoDimensione
Plain text icon webform3.tokens.patch_.txt2.27 KB

Come inserire i token in Webform 

Il Webform è uno dei più utili moduli per Drupal attraverso cui è possibile creare complesse form (questionari, sondaggi, petizioni, iscrizioni a newsletter, form di contatto, ecc) per la raccolta di dati inseriti dagli utenti.
Attualmente la versione stabile ed aggiornata è la 3.x la quale porta con se il supporto per alcune variabili (%username, %useremail, ecc)...tuttavia tale funzionalità è ridotta all'ossa e in molti casi si sente l'esigenza di un supporto completo per i token.
 
Sono state previste diverse patch, alcune funzionanti, altre no, per svariate versioni e probabilmente trovare quella giusta per la versione  che state usando può essere alquanto dispersivo.
 

Drupal Webform 3.x: Patch per aggiungere token alla versione 3.x del webform

Quella che riportiamo in allegato è la versione testata e funzionante della patch per le versioni 3.x del webform. Scaricatela e procedete alla sua applicazione: per qualsiasi tipo di problema, dubbio o difficoltà nell'applicazione della patch potete ricevere supporto semplicemente inserendo un commento con la natura del problema.
Drupal: 

Ti potrebbero anche interessare:

Crittografia moderna e avvento dei computer

 

La nascita della moderna informatica ha fatto fare un salto di qualità anche al settore crittografico: in particolare è stato possibile studiare nuove metodologie di trasformazione crittografica non più legate ai simboli del testo da trasmettere, ma riferentesi direttamente alla loro codifica binaria.
Risorse per sviluppo: 

Storia della crittografia: Primo cifrario e cifrario di trasposizione

 

La più antica forma conosciuta di crittografia è la scitala lacedemonica, data da Plutarco come in uso dai tempi di Licurgo (IX sec a.C.) ma più sicuramente usata ai tempi di Lisandro (verso il 400 a.C.). Consisteva in un bastone su cui si avvolgeva ad elica un nastro di cuoio; sul nastro si scriveva per colonne parallele all'asse del bastone, lettera per lettera, il testo da rendere segreto.
Risorse per sviluppo: