Esportazione Drupal da locale a remoto

L'esportazione Drupal da locale a remoto permette di pubblicare il sito web sviluppato con Drupal su un server in modo da rendere il sito online e quindi raggiungibile dagli altri utenti via internet.

Procedura per esportare un database di un sito drupal in remoto

I passi necessari sono:

 
  1. Avviare il sito sviluppato con drupal in locale
  2. Dopo l'accesso come amministratore cliccare su Amministra/Configurazione del sito/Prestazioni e togliere la spunta su tutte le caselle per la cache (se spuntate). Salvare e nella stessa pagina cliccare su "Eliminare i dati della cache"
  3. Cliccare su Amministra/Configurazione del sito/URL semplificati e disabilitare i Clean URL. Chiudere il sito
  4. Nella barra degli indirizzi del browser digitare "localhost" ed entrare nel PHPMyAdmin
  5. Selezionare il database da esportare in modo che nella colonna sinistra del phpmyadmin si leggano i nomi delle tabelle ivi contenute
  6. Sul menù posizionato in alto alla visualizzazione delle tabelle nella sezione centrale cliccare su "Esporta"
  7. Nella pagina successiva spuntare tutte le caselle presenti sotto le sezioni: struttura - aggiungi nei commenti - dati in (quest'ultima sezione è necessario modificare il tipo di esportazion da "insert" a "replace"
  8. A piè di pagina spuntare "Salva con nome" e selezionare come metodo di compressione gzip
  9. Trasferire via FTP la cartella del sito (si può usare il Filezilla) sul proprio spazio web
  10. Se si ha accesso in remoto al PHPMyAdmin, cliccare su importa e selezionare il backup .gz creato al punto (8)
  11. Nella cartella sites/default/ del proprio sito aprire con un editor di testo il setting.php ed aggiornare le impostazioni circa il nome del database, il nome utente e la password del database (che possono essere diversi da quelli usati in locale)

 Questi passi per l'esportazione di drupal da locale a remoto si osservano tranquillamente anche per la procedura inversa e cioè esportare un database di un sito drupal dal server remoto al vostro server locale.

Per qualsiasi problema nell'esportazione o importazione del vostro sito o database drupal, potete inserire commenti in questa pagina o formulare direttamente la vostra domanda nelle faq.

Drupal: 

Ti potrebbero anche interessare:

Crittografia moderna e avvento dei computer

 

La nascita della moderna informatica ha fatto fare un salto di qualità anche al settore crittografico: in particolare è stato possibile studiare nuove metodologie di trasformazione crittografica non più legate ai simboli del testo da trasmettere, ma riferentesi direttamente alla loro codifica binaria.
Risorse per sviluppo: 

Storia della crittografia: Primo cifrario e cifrario di trasposizione

 

La più antica forma conosciuta di crittografia è la scitala lacedemonica, data da Plutarco come in uso dai tempi di Licurgo (IX sec a.C.) ma più sicuramente usata ai tempi di Lisandro (verso il 400 a.C.). Consisteva in un bastone su cui si avvolgeva ad elica un nastro di cuoio; sul nastro si scriveva per colonne parallele all'asse del bastone, lettera per lettera, il testo da rendere segreto.
Risorse per sviluppo: