10 Trucchi per sfruttare al massimo google+ per il seo

google plus and seoGoogle+ è una piattaforma che non può essere ignorata in alcun modo dai seo. Questo articolo riporta 10 strategie per sfruttare nel miglior modo il social network di google sotto il punto di vista di incremento della brand popularity.

Non è un mistero. Quando gli ingegneri di google hanno realizzato il social network google+ hanno in realtà realizzato un colosso SEO per dominare i risultati di ricerca al di sopra di ogni altra piattaforma sociale. Anche se facebook e twitter rimangono fondamentali per le attività di marketing, tuttavia entrambi restringono il campo a google limitandolo di accedere a gran parte dei loro dati. Questo ovviamente limita la loro efficacia sotto un punto di vista prettamente SEO.

Questo invece non vale per Google+

Facciamo subito un esperimento:

Controlliamo la rilevanza del nostro nome. Facciamo una ricerca su google del nostro nome e controlliamo la distribuzione del dominio nei primi 100 risultati.

Anche se utilizzi più facebook e twitter – come il sottoscritto – le pagine relative al nostro nome di google+ dominano letteralmente la serp e addirittura prevalgono sui domini di seomoz e sul blog personale. Ovvio che questo è un caso relativo in base all’importanza del proprio blog, ma ciò rende sin da subito l’dea di quanto google+ sia predominante. Ora prendiamo questo dato e moltiplichiamolo per 100 milioni di persone. Cosa accade? Una serp dominata dai risultati presi da google+ tanto da pensare che le ricerche future si faranno direttamente nel social network  e mostra le reali intenzioni di google di monopolizzare il web.

Ma a parte queste considerazioni più o meno realistiche, ciò che importa sottolineare è che fortunatamente, noi seo, ora abbiamo diversi modi per sfruttare questo monopolio seo per i nostri interessi.

1 – Segui i link del profilo

Quanto abbiamo sudato in passato per avere un link da un sito rilevante? Ebbene, ora abbiamo google+ con cui lo possiamo fare facilmente e gratuitamente. Google+ infatti non solo consente di linkare verso altri profili sparsi per la rete o siti che semplicemente preferiamo ma possiamo inserire i link direttamente nella nostra biografia con l’anchor text che vogliamo!

Il valore di un link da Google è, in teoria, come tutti gli altri. Dipende sempre dall'autorità della pagina e del dominio. Ogni profilo ha un rilievo diverso (Page Authority, Page Rank, MozRank, ecc) che aumenta in base alla nostra attività sociale. Quindi più persone ci seguono, più post condividiamo, più attività sociale abbiamo anche da parte di altri utenti, più è visitata la nostra pagina, più essa acquisirà rilevanza con conseguente aumento del valore dei link che partono da li.

2 – Incorpora i link nei post

Così come per i link dal profilo, google permette di inserirli anche direttamente nei nostri post, quanti ae dove desideriamo. E’ sufficiente infatti inserire l’url completo e google lo riconoscerà automaticamente come link. Il valore di quel link ha sempre un valore che a sua volta aumenta in base al numero di volte in cui viene fatto il +1, o viene condiviso il post contenente quel link.

3 – Ottimizzare il tuo tag title di Google+

Non tutti sanno o hanno notato che la prima frase del tuo post su google+ diventa parte del tag titolo di quel determinato post, fattore altamente collegato con il ranking ed ha grande influenza sul click-through rate. Pertanto qui facciamo il nostro terzo accorgimento: scegliamo le parole chiave attentamente nella prima frase del post perché quello sarà il titolo e quindi la prima cosa che la maggior parte delle persone leggerà.

4 –Sfruttiamo l’illimitata potenza dell’editing dei post

Google+ deve cominciare ad esser concepito come la propria mini piattaforma di blogging personale Questo significa che + possibile modificare completamente qualsiasi post abbiamo mai pubblicato in qualunque momento. Questo invece non accade ne con Facebook ne con Twitter. Quest’ultimo consenter solo di eliminare i tweet, facebook consente solo un potere limitato di modificare i nostri post.

Questo aspetto, dai più ignorato, invece rappresenta un elemento fondamentale quando il nostro post diventa virale. Se abbiamo dei post molto seguiti e che continuano a diffondersi, può nascere l’esigenza di modificarli per adattarli ad esigenze sopravvenute. E così possiamo aggiornarli, modificarli, cambiare tag title nonché tutti gli elementi multimediali allegati.

5 – Indicizza alla velocità della luce i nuovi contenuti

Se abbiam un sito o un blog e vogliamo indicizzare velocemente quelle pagine il modo migliore è proprio quello di condividerle subito su google+. E’ infatti stato testato che i nuovi url vengono scansionati quasi immediatamente alla loro pubblicazione sulla piattaforma.

Un tempo si aspettava settimane per indicizzare una pagina, poi abbiamo sfruttato twitter o altri social bookmarks per tal fine che velocizzavano il processo, ora abbiamo un’indicizzazione quasi in tempo reale con google+. In pratica, anche se non lo amiamo particolarmente, si può considerare google+ anche come il contenitore per inserire i nostri post per il riconoscimento.

Se poi uniamo la condivisione su tutte le reti sociali disponibili allora andiamo a colpo sicuro.

6 – Modi di connessione con i nostri influenzatori

Google possiede 17 differenti eventi che ci vengono  notificati e che ci facilitano il compito di metterci in contatto con i nostri “amici” e “seguaci” che influenzeranno il nostro seo.

A seconda delle impostazioni dell’account, le notifiche assumono la forma di una e-mail, di un sms oppure attraverso il pulsantino rosso onnipresente sulla barra in alto di notifica di google.

Queste sono invece le azioni disponibili che possiamo prendere a seguito di una notifica

·         Menzione in un post

·         Condividere un post direttamente con loro

·         Condividere un post e ti trovi in ​​una loro cerchia

·         commenta su un post che hanno creato

·         commenta su un post dopo che è stato commentato

·         Aggiungi a una cerchia

·         Suggerisci nuove persone da aggiungere alle loro cerchie

·         Tag in una foto

·         Tagga una delle loro foto

·         Proponi una foto del profilo per loro

·         Scrivi i tuoi commenti su una foto dopo che è stata gia commentata

·         Scrivi i tuoi commenti su una foto in cui loro sono taggati

·         Scrivi i tuoi commenti su una foto che loro hanno taggato

·         Inizia una conversazione con loro

·         Inviare loro un invito o aggiornare un evento

·         Ricorda loro di eventi

·         Qualsiasi attività sugli eventi che hanno creato

7 – Ottimizziamo la nostra foto di biografia per ricevere maggior traffico

Qualche mese fa ho effettuato dei test dopo aver collegato il profilo di google al sito e quindi dopo che nei risultati di google il mio sito era visualizzato con la foto della biografia accanto. Da questi test ho notato che la foto nella serp ha portato un aumento dei click.

Ho confrontato questo dato con altri esperti del settore ed hanno confermato i miei test.

A prescindere dalle opinioni personali sulla mia foto :-P, una strategia ottima è quella di ottimizzare la propria foto e cioè renderla più accattivante ed attinente possibile per attrarre più click. Questo aspetto rende vano anche la posizione in serp: primo, secondo, terzo o qarto posto perde rilevanza se tra i primi 4 la foto colpisce più l’utente, gli trasmette cioè più curiosità, interesse o fiducia.

8 – Utilizziamo la social media dashboard per analizzare il nostro traffico

Google Analytics è progredito notevolmente aggiungendo negli ultimi tempi anche i rapporti sociali. Tuttavia quest’aspetto riveste ancora un ruolo marginale all’interno delle schede predefinite e pertanto per chi vive del traffico sociale è necessario portare in rilievo queste importanti informazioni.

Adam Singer ha creato una fantastica dashboard per analytics, chiamata Social Media Dashboard, che è possibili utilizzare gratuitamente e attraverso cui si possono facilmente visualizzare tutti i i parametri essenziali del traffico da google+ e dagli altri social network.

E’ possibile installare gratuitamente questa dashboard qui:

https://www.google.com/analytics/web/importing#importing/a34681094w62303602p63854649/%3F_.objectId%3DerNMqvwYQIWKDiA7dkHbJQ/

9 – Utilizziamo il servizio CircleCount

Uno dei strumenti migliori per tracciare la nostra crescita giornaliera, o meglio la rilevanza sociale del nostro account g+, la viralità dei nostri post, il nostro punteggio ecc si chiama CircleCount che consiglio caldamente di utilizzare.

Esiste anche il plugin ufficiale per google chrome:

https://chrome.google.com/webstore/detail/circlecountcom/gfehmiknpngmjkhiieampgfppicbncid

10 – Velocità e tempismo rispetto ai concorrenti

Al momento google+ è ancora poco diffuso se paragonato alle altre piattaforme sociali: solo una persona su quattro usa g+ una volta al mese, anche se il numero è in rapida crescita e quindi prima o poi google+ arriverà al livello di facebook e twitter.

Pochi gli iscritti e pochi anche chi lo utilizza attivamente e chi lo usa è per lo più un esperto seo oppure un professionista sul web che lo utilizza principalmente per scopi di marketing.

Pertanto l’ultimo trucco è quello di avvantaggiarci sulla concorrenza: accedere ed usare quanto prima google+ prima che sarà investito da milioni di persone. Prima iniziamo ad usarlo, più ci troveremo avvantaggiati in quanto a rilevanza e author rank rispetto a tutti  gli altri.

Potrà anche non esser amato come gli altri, ma in realtà basterebbero una decina di minuti al giorno, quindi dobbiamo solo prendere una lieve abitudine quotidiana:

·         Premere qualche +1 per premiare qualche commento o post meritevole

·         Fare qualche commento su cose di reale interesse

·         Aggiungere i +1 sui tuoi contenuti

·         Crea eventi, commenti, condivisioni o un hangout

·         Metti nella cerchia persone importanti o rilevanti per il tuo settore o attività

·         Rendi semplice ed interessante per farti inserire nelle cerchie degli altri.

 

Social Media Business: 

Ti potrebbero anche interessare:

Telepay Light

 

È la naturale evoluzione di Telepay Classic, una soluzione tecnologica proposta da SSB (Società per i servizi bancari) fin dal 1977 per i pagamenti elettronici sicuri con carta di credito.
Risorse per sviluppo: 

Come scaricare video .flv da Google, YouTube, MySpace e converitirli in Avi/Dvx senza Software

Molti di voi sono a conoscenza del fatto che ci sono moltissimi siti che offrono la possibilità di vedere i video on-line di tutti i generi, però scaricarli non è così semplice, o meglio bisogna avere un po' di dimestichezza con varie strumenti open source come Firefox e relative estensioni.

Risorse per sviluppo: 

MANUALE SULLA SICUREZZA INFORMATICA

[toc]

Intro

Questo è un manuale trovato girando per la rete ed è liberamente distribuile a detta dell'autore di cui  trovate tutte le informazioni in fondo al manuale. La formattazione non è ancora sistemata al meglio, ci scusiamo per i  disagi provvederemo al più presto.
 

Là fuori è una giungla

I giornalisti di stampa e TV si buttano a pesce sulle periodiche in­vasioni di virus.

Risorse per sviluppo: